Primavera alla scoperta della campagna più dolce d’Italia…La Toscana


LE CRETE SENESI DEFINITO uno DEGLI SCENARI 

” PIÙ BELLI del MONDO “

 

 

La terra ruvida…colline scarne come dune sahariane, filari infiniti di cipressi colori sfumati simili a pastelli che cambiano colore in continuazione, seguendo il movimento delle nuvole e del sole. I colori si fanno poi più  decisi al cambio di stagione: sono le magiche  Crete Senesi, dette anche il” deserto d’Accona” appena sfiorate dal turismo di massa. In questi luoghi di greggi e pievi romaniche, dove nel silenzio dell’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore, sembra proprio che il tempo si sia fermato, ma addentrandosi nei borghi medievali di Asciano e Montalcino, tutto ora diventa ancora più’ suggestivo. E’ spesso amore a prima vista c’è chi é rimasto folgorato e adesso vive qui come lo scultore Matthew Spender, nella cui casa Bertolucci ha girato” io ballo da sola, e chi come Steven Spielber viene qui a rifugiarsi, nei momenti di riposo tra un film e l’altro…Oggi vi porterò a fare una passeggiata e attraverso il mio blog.. vi farò conoscere un pò di questa Toscana segreta che non tutti conoscono io la conosco molto bene, vivo qui. Quando i miei ospiti soggiornano qui a Villa Ceppeto, spesso li accompagno nelle loro escursioni essendo essa molto vicina a questi luoghi.

Luoghi del film

una scena del film

 

il casolare dove e’ stato girato il film.

 

 

Vi ho parlato del film di Bertolucci,” Ballo da sola”svela in molte inquadrature la bellezza della campagna senese, dove gli olivi e le vigne lasciano il posto alle crete, cocuzzoli scarni, vigilati da filari di cipressi. Questa area brulla e fertile, ma allo stesso tempo in passato fu il granaio dell’antica Roma emana ancora suggestione di raro fascino. Il Pascoli all’inizio del secolo scriveva: pare “nata da un pensiero d’amore e da un sogno di bellezza”. Qui le case coloniche sono rade, ma abbondano le Pievi, e le Abbazie, i castelli e le greggi. Non mancano certo le semplici locande, le osterie negli storici borghi medievali e lungo le strade che si sciolgono a serpentina, fra colori cangianti dal rosso al grigio, il giallo solare dei campi di grano. il ruggine e l’amaranto di certe erbe, il verde cupo degli olmi , i piccoli boschi di prugnoli e ginestre, popolati da fauna selvaggia.

Il buen retiro di Spielberg…

E’ importante arrivare a Monte Oliveto Maggiore,la cui Abbazia è definita la capitale Spirituale delle Crete. Costruita nel 300, è uno dei luoghi più selvaggi e inaccessibili della zona.Torquato Tasso scrisse di lei.“La’ per arte sublime e natura,tra ruine e dirupi al Ciel s’estolle”.Il chiostro dell’Abbazia e di raro pregio, per gli affreschi del Sodoma e di Luca Signorelli, la realizzazione fu voluta dal beato Bernardo Tolomei, alla cui famiglia apparteneva Pia de Tolomei (citata nel Purgatorio di Dante) e il cui marito per gelosia la fece morire in un triste castello della Maremma, si dice che a tarda sera nelle vicinanze del castello in particolari giorni, viene spesso visto il fantasma della sua figura vestita di bianco.

o alle crete… cocuzzoli scarni, vigilati da filari di cipressi. Questa area brulla e fertile, ma allo stesso tempo in passato fu il granaio dell’antica Roma emana ancora suggestione di raro fascino. Il Pascoli all’inizio del secolo scriveva: pare “nata da un pensiero d’amore e da un sogno di bellezza”. Qui le case coloniche sono rade, ma abbondano le Pievi, e le Abbazie, i castelli e le greggi. Non mancano certo le semplici locande, le osterie negli storici borghi medievali e lungo le strade che si sciolgono a serpentina, fra colori cangianti dal rosso al grigio, il giallo solare dei campi di grano. il ruggine e l’amaranto di certe erbe, il verde cupo degli olmi , i piccoli boschi di prugnoli e ginestre, popolati da fauna selvaggia.

l’abbazia immersa nella  foschia

 

momenti di vita all’Abbazia

 

I paesaggi come quadri d’autore… Se c’è un luogo romantico e certamente questo, qui ci sono  le tele di quasi tutti i pittori senesi dal 300 in poi. Primo fra tutti Ambrogio Lorenzetti, la sua opera esposta a Siena al palazzo pubblico,”Allegoria del buon governo” ha paesaggi ispirati alle crete. Circondata dalle colline del Chianti, di Montalcino, Montepulciano e Val di Chiana, questa terra pretende un viaggio speciale…Comincerei a parlarvi di Sinalunga: consacrata alle “Storie Francescane”

Curiosità


Maria SS.ma del Refugio – Madonna dei Frati (Volgarmente detta)

madonna del rifugio

Antica tradizione che questa Immagine fosse portata da Gerusalemme dal Beato Pietro da Trequanda nei Minori di S. Francesco e donata al Convento di San Bernardino nell’anno 1460. Questo Beato era contemporaneo ed amico di S. Bernardino Senese e la sua vita fu scritta da Don Silvano Mazzi Camaldolese. Che questa Immagine fosserecata e donata come sopra ne parla nel Diario Senese anche il Gigli. Esso Beato morì nel Convento di Cetona il 17. Gennaio 1492-1697. In questa epoca la città di Siena fu afflitta da terremoti, durati continuamente per vari mesi. Si dice che un devoto frate di S. Francesco suggerisse doversi alla Madonna del Refugio la liberazione di quel flagello.dal quel momento continue processioni si sono susseguite,con offerte e regale,tra cui un calice d’argento e vari stendardi.

una cena indigesta


Fu  fatale a Giuseppe Garibaldi, che nella cittadina Toscana venne arrestato per ordine del ministro Rattazzi, Soggiorno’ a” Poggio Santa Cecilia”, oggi è un paese fantasma, completamente disabitato, la piazzetta centrale è intitolata a lui. Venne qui nell’agosto del 1867 per curarsi, nelle Terme di Rapolano la ferita d’Aspromonte, ogni giorno si recava in carrozza ai bagni termali. Le terme sono “Antiche Terme Romane”, sono immerse in un paesaggio mozzafiato tra olivi e dolcissime colline senesi…

 

Volgeva l’anno 1867,e Garibaldi passava da una  città’ all’altra  d’Italia Centrale,faceva opera di propaganda e di arruolamento di volontari per liberare roma, il governo, presieduto da Rattazzi a causa delle pressioni della Francia che proteggeva lo Stato Pontificio che aveva sorvegliato fino ad allora il “Duce dei Mille”. Ad Agosto Garibaldi è ad Arezzo e il 16 a Siena dove si corre il Palio Dell’Assunta accolto con manifesti inneggianti  e banda musicale alle 6 del pomeriggio entra in piazza del campo segue la corsa. Sinalunga che seppe ella sua presenza nella zona lo invito’ ad una visita in suo onore.lui rispose”meno uno di quei casi che sono superiori a qualunque volontà” E’ così  mentre i cittadini di Sinalunga addobbavano e preparavano  il banchetto, Rattazzi ebbe ordine di arrestare Garibaldi.

Il generale arrivo’ il 23 settembre, la carrozza entro’ nella piazza pronunciò un breve discorso. Il desinare riuscì disordinato, perchè i serventi erano attirati dai discorsi e il servizio procedeva tutt’altro che regolarmente. Garibaldi  si arrese appena dopo il fritto e domandò di andare in camera per riposarsi. Ma 110 uomini armati, erano arrivati entrarono di forza in casa e l’arrestarono. Le uniche parole che lui disse: “non vi dolete, era cosa che qui o in altro luogo doveva accadere. Io lo sapevo bene”.Questo  avveniva il 24 Settembre 1867 alle ore 6 tre giorni dopo Garibaldi venne imbarcato per Caprera da dove come noto ne riuscì ad evadere il giorno dopo 40 giorni dopo il 3 novembre 1867 era a Mentana alla testa di 6000 volontari che tentavano di marciare su Roma e furono fermati dalle truppe pontificie e l’esercito francese che aveva moderni fucili Chassepots.

 

Annunci

One response to this post.

  1. L’ha ribloggato su NONSOLONONNA.

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La poesia porta lontano - Poetry goes far away

Marco Vasselli's blog from 2006 - Powered by Sabina , Laura Lena Forgia, Alexis Ghidoni , Anna Guarraia, Carlo Gori ♥ Undicesimo anno ♥

Nosce Sauton

"Tu mi dai consigli?" potresti dire. "Li hai già dati a te stesso, ti sei corretto? Perciò ti dedichi a correggere gli altri?" No, non sono così impudente da volere assumermi, io malato, la cura del prossimo; ma come se mi trovassi nel medesimo ospedale, ti parlo della comune malattia e divido con te le medicine. Perciò ascoltami come se parlassi con me stesso.

Chiara Monique

Official Blog

LoShame

Fashion Blogger

AMERICA ON COFFEE

Americans' daily coffee ritual.....

VALENTINE MOONRISE

Parole di una sconosciuta

lettererumorose

Chi accumula libri accumula desideri; e chi ha molti desideri è molto giovane, anche a ottant’anni. (Ugo Ojetti)

THE GOLDEN BIG VALLEY

IL NUDO INTEGRALE DELL'ANIMA

dani58blog

semplicemente. . . . . emozioni

rigantur mentes

La rosa è senza perché: fiorisce perché fiorisce, a se stessa non bada, non chiede d’esser veduta. (A. Silesio)

Matrimonio Cristiano

via di santità e felicità

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: