I LOVE APPLE…con le mele raccolte in VAL DI NON…Torta Saracena di mele post 1


Ab ovo usque ad mala

(Orazio)
(inizierai dall’uovo e finirai con la mela) .
 
 
 

Direttamente dalla Val di Non …mele bio per la mia torta

2014-10-15 16.46.502014-10-15 17.08.58

Quando masticherete una mela tra i denti, ditele in cuore:
” I tuoi semi vivranno nel mio corpo, e i tuoi germogli sbocceranno nel mio cuore.
E il tuo profumo sarà il mio respiro, e insieme godremo in tutte le stagioni”.
Kahlil Gibran, Il profeta, 1923

2014-10-15 17.09.052014-10-15 17.27.51

 

Questa ricetta fa parte delle ricette di NonsoloNonna: ” Cucinare Senza”.

Ho infatti evitato totalmente : farina bianca, burro, olio, latte.( si potrebbe evitare anche il fruttosio e usare il malto).

 

Torta saracena di “mele” e

semi di papavero

2014-10-21 09.48.58

2014-10-22 11.31.51

Cosa ti serve:

3 mele rosse grandi e mature

120 g di zucchero di frutta

“la ricetta di mia nonna di zucchero ne aveva 200 g, ho diminuito la dose e la torta
è risultata buonissima ugualmente”

8 uova

100 g di nocciole

100 g di farina di grano saraceno

150 g di semi di papavero macinati

1 bustina di zucchero vanigliato

1 pizzico di cannella

succo di 2 limoni

1 spruzzata di rum

***

 come fare:

  • In una terrina con lo zucchero monta le uova.
  • Continuando a mescolare unisci le nocciole tritate, la farina di grano saraceno, i semi di papavero, lo zucchero vanigliato, la cannella , il succo di limone, il rum ed infine le mele sbucciate e tagliate a fettine finissime.
  • Versa il composto in uno stampo precedentemente inburrato e infarinato.
  • Cuoci in forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti. 
  • Servire tiepida con crema alla vaniglia.

Di solito accompagno questa torta con una crema di frutta

Crema di frutta

2014-10-21 09.50.38

6 porzioni

550 g di mele da cuocere a fette

180 g di albicocche secche da ammorbidire

20 g di malto o fruttusio

la scorza e il succo di 3 mandarini

6 cucchiai di brandy all’albicocca

60 ml di mascarpone

per guarnire: riccioli di cioccolato o striscioline di scorza di mandarino caramellate.

come fare:

  • Mettete in una pentola le mele, albicocche, zucchero, scorza e succo dei mandarini.
  • Portate ad ebollizione.
  • Aggiungete il brandy di albicocche e il mascarpone e frullate ancora, per amalgamare.
  • Suddividete il composto in coppette di vetro e lasciate raffreddare, coprite e cuocete fino a che le mele e le albicocche non siano tenere.
  • Togliete la scorza dei mandarini, ma conservatene un pò per decoraree caramellare.
  • Quando il composto di mele e albicocche si è raffreddato versatelo in un frullatore.
  • Frullate fino ad ottenere un purè.
  • Suddividete il composto in coppette di vetro e lasciate raffreddare.
2014-10-15 17.08.41 2014-10-15 17.28.17 2014-10-15 16.59.412014-10-15 17.11.42
 
 

Da secoli la mela viene consigliata a fine pasto per le sue proprietà digestive, io aggiungo per la forte azione detersiva contro la placca batterica. La mela a poche vitamine A e C, eppure è un’arma micidiale contro le malattie da raffreddamento, validissimo quindi il detto:

“Una mela al giorno toglie il medico di torno”

 

2014-05-31 18.32.542014-05-13 10.48.372014-05-13 10.53.58

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La poesia porta lontano - Poetry goes far away

Marco Vasselli's blog from 2006 - Powered by Sabina , Laura Lena Forgia, Alexis Ghidoni , Anna Guarraia, Carlo Gori ♥ Undicesimo anno ♥

Nosce Sauton

"Tu mi dai consigli?" potresti dire. "Li hai già dati a te stesso, ti sei corretto? Perciò ti dedichi a correggere gli altri?" No, non sono così impudente da volere assumermi, io malato, la cura del prossimo; ma come se mi trovassi nel medesimo ospedale, ti parlo della comune malattia e divido con te le medicine. Perciò ascoltami come se parlassi con me stesso.

Chiara Monique

Official Blog

LoShame

Fashion Blogger

AMERICA ON COFFEE

Americans' daily coffee ritual.....

VALENTINE MOONRISE

Parole di una sconosciuta

lettererumorose

Chi accumula libri accumula desideri; e chi ha molti desideri è molto giovane, anche a ottant’anni. (Ugo Ojetti)

THE GOLDEN BIG VALLEY

IL NUDO INTEGRALE DELL'ANIMA

dani58blog

semplicemente. . . . . emozioni

rigantur mentes

La rosa è senza perché: fiorisce perché fiorisce, a se stessa non bada, non chiede d’esser veduta. (A. Silesio)

Matrimonio Cristiano

via di santità e felicità

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: