Un Regalo gradito a Natale? il “panforte margherita” fatto in casa


Il Natale è vicino…prepariamo un

dolce regalo!

 

foglie di natale 2013-11-25 16.45.25

2013-11-25 16.10.45natale 2015 pacchetto

 Le antiche ricette Senesi…

La prima usata per produrre panforti 

2013-08-12 22.53.38

Con i fichi freschi… poi essiccati, e noci ho rispolverato una vecchia ricetta del

” panforte margherita”, sapete perchè il nome Margherita?

Nacque in onore della regina Margherita di Savoia nel 1879 durante una visita regale a Siena nell’Agosto in occasione del Palio. L’ inventore fu un famoso speziale, Galgano Parenti, proprietario della più antica fabbrica di panforte che sorse a Siena, che lo preparò e ne fece omaggio alla sovrana. Il Panforte si è sempre fabbricato dal XIII secolo ma solo nel 1829 nacque la prima fabbrica per poter esportare in abbonadanza anche fuori dalle mura di Siena. La ricetta che io uso di solito e la stessa che ingiallita è stata trovata nel portafoglio del capofabbrica che da solo faceva le delicate pesate. La ricetta è datata 1880.

Panforte margherita

 “ai fichi e noci”

2014-08-20 17.07.17

Io di solito uso questa ricetta con quantità elevata, preparo poi   piccoli panforti

“fatti in casa” da regalare a Natale.

  •  2.500 kg di zucchero bianco
  • 3 kg di candito di cedro
  • 0.500 di candito d’arancio
  • 3 kg di mandorle tostate
  • 1 kg di pasta di ricciarelli
  • 1.200 kg di farina bianca
  • 50 g di vanillina naturale a baccelli (finemente tritati)
  • 50 g di cannella Ceylon polvere
  • 30 g di noci moscate in polvere

A questi ingredienti io aggiungo:

  • 1 kg di fichi caramellati
  • 500 g di fichi secchi
  • 600 g di noci spezzettate.
  • 400 g di cacao

 pacco di natale2014-08-20 17.18.142014-08-20 17.09.30

 

Sciroppo di zucchero e frutta candita

Come prima cosa, preparo lo sciroppo di zucchero con acqua e aggiungo del miele, metto dentro a questo liquido, la scorza di arancio e il cedro e quando incominciano”a bollire” cioè quando il liquido si impoverisce di zucchero lo tolgo dal fuoco e aggiungo un’ altro sciroppo ancora più concentrato. La frutta non deve più muoversi dentro al liquido, metto la frutta a scolare in un vaso di vetro e tolgo il liquido…( quello in eccedenza che rimane in fondo al vaso).

 Preparazione del Panforte Senese

 

2014-08-20 17.16.572014-08-20 17.13.27

cosa serve:

300 g di mandorle dolci sgusciate

200 g di gherigli di noce

150 g di fichi secchi

2 ricciarelli sbriciolati

150 g di miele

150 g di cedro candito

150 g di arancia candita

150 g di mandorle sbucciate

200 g di zucchero a velo

50 g di cacao dolce

15 g di cannella in polvere

15 g di un misto di:

chiodi di garofano, pepe bianco, coriandolo e noce moscata tutto in polvere

ostie per foderare lo stampo

un po’ di burro.

come fare:

  1. Scottate le mandorle e i gherigli di noci in acqua bollente, poi pelarli e tritarli, asciugare in forno tiepido.
  2. Mettere al forno le mandorle e farle tostare e tritarle grossolanamente.
  3. Tagliuzzare la frutta candita e la frutta secca ei ricciarelli sbriciolati,  mescolare tutto in una terrina, cospargere con il cacao, aggiungere le spezie, metà della cannella e mescolare bene.
  4. A parte in una casseruola a fondo concavo, meglio se di rame non stagnato, mescolare il miele e 175 g di zucchero a velo e amalgamare bene con l’aiuto di una spatola di legno; tenere sul fuoco molto dolce per 10 minuti, togliere dal fuoco e unire la frutta, girando finché risulti ben incorporata.
  5. Foderare con le ostie una teglia a cerniera leggermente imburrata.
  6.  Versare il composto e livellarlo.
  7. Mettere in forno a calore moderato  120°/160° per circa 30-40 minuti.
  8. Quando è cotto farlo raffreddare, toglierlo dalla teglia e spolverizzarlo con il rimanente zucchero e la cannella in polvere tenuta da parte.
  9. Conservare il luogo asciutto, avvolto in carta da forno.

Prima di regalare: fare una fascetta con carta riciclata chiara metterla su tutta la circonferenza,  pitturarla con colori tenui e disegni natalizi e scrivere sopra :

Panforte “fatto in casa”

 Cari Auguri

 2013-11-25 16.44.36

Auguri anche a te vicino a me…

Annunci

2 responses to this post.

  1. Posted by Cristina on 05/04/2016 at 10:14

    Me l’hanno regalato, è buonissimo, ma non posso mangiare tutta, lo posso surgelare?

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • Ciaoo! Cristina Benvenuta nel mio blog, bella domanda ma non so se si può surgelare il panforte…io lo avvolgo in carta da forno e lo metto in frigo…rare volte perchè quando lo faccio sparisce subito e spesso lo regalo a Natale agli amici, prova a farlo ” fatto in casa ” ha un sapore speciale e si mantieni più a lungo.
      Un abbraccio a presto<3 Manuela

      Mi piace

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La Volpe Spettinata

TUTTI I GIORNI UN NUOVO ARTICOLO!

The Godly Chic Diaries

Smiling • Writing • Dreaming

Brainisntafterthought

HER YENİ GÜN YENİ BİR SEN OL

WilliWash

A Magazine That Delves Into All Things LIFE.

La poesia porta lontano - Poetry goes far away - 🇮🇹

Marco Vasselli's blog from 2006 - Powered by Sabina , Laura Lena Forgia, Alexis Ghidoni , Anna Guarraia, Carlo Gori ♥ Undicesimo anno ♥

Nosce Sauton

Le parole di saggezza, che i migliori uomini della storia hanno seminato nel corso delle loro vite, vengono pubblicati ogni giorno alle 08:08. Per non perderli iscrivetevi al blog o alla mailing list in fondo alla pagina, oppure salvate la pagina tra le preferite.

Chiara Monique

Official Blog

loshame.wordpress.com/

Fashion Blogger

AMERICA ON COFFEE

Americans' daily coffee ritual.....

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: