SPECIE RARA… IL RABARBARO, Verdura o Frutto ? post 2°


 

Il Rabarbaro è una verdura o un frutto?

 

2014-04-30 09.51.082014-02-23 15.07.47

è sicuramente una  pianta curiosa…la radice è medicamentosa, le foglie sono tossiche e i fusti servono a preparare ottimi dolci e confetture, è una verdura utilizzata per lo più come frutto e quasi esclusivamente nei dolci, io ho imparato a conoscerlo ed apprezzarlo, lo uso spesso se riesco a trovarlo perché in alcune regioni e assolutamente raro. La Toscana è una di queste…

 

Ottima è la sua composta, abbinata a fragole, albicocche e prugne. E’ una verdura che stimola la digestione decongestionante regola e purifica il sistema digestivo. Viene anche consigliato in caso di infezioni intestinali perché grazie ai tannini contenuti, svolge un’azione decongestionante contro le irritazioni.

 Ho ripetuto la ricetta della composta di rabarbaro su richiesta dell’amica blogger  di piperimenta, mi aveva chiesto una semplice marmellata, ma con il rabarbaro, questa composta è molto più buona, e ottima specialmente da usare come base nelle crostate di frutta…oppure sopra alla frutta al posto della gelatina, si possono usare al posto delle fragoline di bosco (che si possono raccogliere soltanto a fine Giugno) le fragole comuni, visto che, tra qualche settimana saranno al top della loro maturazione.

 

Ricetta 

“Composta di Rabarbaro”

con lamponi e fragoline di bosco

 

2014-04-30 09.46.41fragole e rabarbaro2014-04-30 09.51.082013-06-18 11.54.09   2014-05-28 20.08.212014-02-23 14.04.08

 

 dosi per 2 vasi da 5 dl

600 g di rabarbaro
200 g di fragoline i bosco
300 g di lamponi
1/2 arancia
1 baccello di vaniglia

come fare:

  • Lavare bene le costole di rabarbaro e senza pelarle tagliarle a tocchetti.
  • Pesateli riuniteli in una terrina e aggiungete lo zucchero.
  • Cospargete con il succo di arancia, mettete il coperchio e lasciate riposare per 2 ore.
  • Trasferite in una casseruola, aggiungete le fragole tagliate a spicchi e il baccello di vaniglia aperto a metà nel senso della lunghezza.
  • Mettete sul fuoco e cuocete per 10 minuti a fiamma vivace
  • Abbassate la fiamma e proseguite la cottura per altri 20 minuti mescolando di tanto in tanto con 1 cucchiaio di legno.
  • Eliminate con un mestolo forato la schiuma che man mano si formerà in superficie.
  • Per ultimo aggiungete i lamponi interi e lasciare al fuoco per 5 minuti.
  • Spegnete il fuoco, eliminate il baccello di vaniglia, versate la composta ancora calda nei vasi di vetro e chiudeteli ermeticamente, bagnando con l’alcool il coperchio prima di chiuderli, e lasciarli capovolti fino a che non si raffreddano.

Durata: entro 1 Anno dovete consumarli

 ***

La mia golosa …ricetta

Torta al rabarbaro e cioccolato

 

2015-04-08 18.27.432015-04-09 10.47.08

Ingredienti per 4 persone

400 g di coste di rabarbaro rosso, se necessario dimezzate per il lungo,

fare poi a pezzetti di ca 1 cm ( circa 350 g)

4 cucchiai di zucchero

150 g di burro

75 g di zucchero

4 tuorli

4 albumi

1 pizzico di sale

75 g di zucchero

150 g di mandorle a scaglie

75 g di farina bianca

1 cucchiaio di lievito per dolci

100 g di cioccolato fondente ripieno

come fare:

  • Per uno stampo con fondo staccabile di ca. 24 cm Ø fondo, rivestito con carta da forno, bordo imburrato
  • Mescolare rabarbaro e 2 cucchiai di zuc­chero, distribuire poi sul fondo dello stampo preparato.
  • Con la frusta elettrica sbat­­tere burro e i 75 g zucchero per ca. 3 minuti.
  • Aggiungere un tuorlo dopo l’altro, continuare a sbattere fino a quando il com­posto risulti più chiaro.
  • Montare gli albumi con il sale. Unirvi poco a poco lo zucchero e continuare a sbat­tere fino a quando gli albumi risultino lucidi.
  • Unire a strati al com­posto: mandorle, farina, lievito in polvere e i dadini di cioccolato con gli albumi montati a neve. Incorporarli al composto con cura con una spatola di gomma.
  • Distribuire sopra ai pezzetti di rabarbaro-zucchero.
  • Cottura al forno: ca. 40 min al centro del forno preriscaldato a 180°C. Sfornare, far raffreddare un po’.
  • Togliere il bordo, capovolgere su una griglia, levare fondo e carta da forno, far raffreddare.
  • Spolverizzare la torta di rabarbaro e cioccolato con zucchero a velo e passare per circa 5-10 minuti in forno.
  • Poco prima di servire, spolverare con grani grossi di zucchero vanigliato.
  • Conservazione: la torta di rabarbaro e cioccolato è perfetta dopo 2 giorni di conservazione in frigo.
  • Ben coperta si conserva al massimo per 3 giorni.

 

2015-04-08 18.27.532015-04-08 19.24.122015-04-08 19.22.302015-04-08 19.21.372015-04-08 19.27.462015-04-08 19.26.23

 

Curiosità

C’è un piccolo locale ad Hannover simile ad una baracca di legno dove lì, fanno una sublime crostata di rabarbaro, ricoperta da una meringa  soffice e croccante e contornata di panna montata. In quella baia e in quel ristorantino e solo di domenica si può gustare soltanto questa torta, assieme ad un Cappuccino da 1/2 litro, è però quasi impossibile prenderlo…E’ sempre affollatissimo!

2015-04-08 21.17.462015-04-09 10.45.032015-04-08 21.50.122015-04-08 18.27.43

In Svezia…invece  lo usano anche per pietanze salate,( in una regione in particolare),  le aziende produttrici ti invitano ad assaggiare piatti tipici cucinati solo con rabarbaro.

Quando inizia la stagione del rabarbaro (che è poi quella a cavallo tra maggio e giugno), è un tripudio di torte, crostate, muffins e preparazioni varie, tutte con il comune denominatore dell’agognato ortaggio…

il rabarbaro“.

 

 

e dopo una romantica e lunga passeggiata…

torta al cioccolato e rabarbaro e

cogli l’attimo…

2016-09-28-19-33-05

io sono alle stelle…ad un passo dal cielo ❤

 

Annunci

15 responses to this post.

  1. l’ho cercato tempo fa il rabarbaro, mi serviva per fare una ricetta, macché….mica l’ho trovato! 😦

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • No non si trova solo in qualche negozio a Milano, io ne faccio scorta quando vado in Svizzera si trova molto nel Nord Europa Germania,Svezia , sono curiosa per la ricetta dolce? o salata?, se lo trovi aspetto il post con la tua ricetta. Buonanotte al prox post Manuela

      Liked by 1 persona

      Rispondi

  2. Su in Val Germanasca, ricordo che si andava a raccogliere il rabarbaro e la mamma faceva una ottima marmellata. Ma sono ricordi di tempi lontani. Un caro saluto

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • Provaci tu Enrico, adesso a farla… e semplicissimo, segui la ricetta nel mio post e buonissima, non ho messo la quantità di zucchero è a discrezione tua io ne metto pochissimo, poi puoi usarla anche come base nelle crostate, sono tornata da un viaggio e ne ho comprato abbastanza per fare un nuovo post con qualche ricetta di torta in più…seguimi e vedrai..portiamo avanti usanze e ricordi del passato ci faranno vivere in modo più vivace il presente Un caro saluto anche a te e Buon 1° Maggio, grazie per il commento a presto Manuela

      Liked by 1 persona

      Rispondi

  3. Dalle mie parti il rabarbaro fresco non si trova… Al massimo si trovano le caramelle: quelle che fanno a Empoli!

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • ottimeeee! erano le caramelle preferite da mia nonna(hanno potere su la digestione, una a fine pasto era il suo dolce preferito) insieme a quelle d’orzo io fin da piccola mi sono abituata a questi sapori, le faccio in casa caramellando i fusti con pochissimo zucchero sono quasi gelatine dure, io lo trovo perché faccio spesso viaggi in Svizzera, Austria, Belgio e li è comunemente venduto con le verdure.
      Grazie per il commento

      Mi piace

      Rispondi

  4. Posted by manutenzionepiscina on 18/04/2015 at 18:02

    Che bontà !!! Sei fantastica con tutte queste idee e notizie sempre nuove.
    Buona serata Annalisa 🙂

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  5. Non conosco per nulla il rabarbaro. L’ho visto essenzialmente in ricette di chef britannici: Nigella Lawson, Jamie Oliver, Delia Smith, Gordon Ramsey (forse) e Lorraine Pascal, ma mai “dal vivo”. Grazie per queste insolite e squisite opportunità di utilizzo, me le sono segnate, non si sa mai!

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • In effetti in Italia non è utilizzato, sono riuscita a trovarlo a Milano è invece molto comune nei paesi Scandinavi e Nord Europa in generale, ma quando riesco a trovarlo ne faccio scorta per marmellate e ricette dolci, ma anche nelle salse per arrosti è ottimo. A me piace tantissimo e da provare sicuramente Silva…Buonanotte

      Mi piace

      Rispondi

  6. grazie carissima,buona giornata

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  7. Torta al rabarbaro e cioccolata… chissà che buona!

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • Siiii Ines, è veramente buona un contrasto di sapore particolare, un agro-dolce ma molto delicato, il sapore in questa torta è esaltato dall’amaro del cioccolato, da provare difficile da spiegare…Un abbraccio e Buonanotte

      Liked by 1 persona

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La poesia porta lontano - Poetry goes far away

Marco Vasselli's blog from 2006 - Powered by Sabina , Laura Lena Forgia, Alexis Ghidoni , Anna Guarraia, Carlo Gori ♥ Undicesimo anno ♥

Nosce Sauton

"Tu mi dai consigli?" potresti dire. "Li hai già dati a te stesso, ti sei corretto? Perciò ti dedichi a correggere gli altri?" No, non sono così impudente da volere assumermi, io malato, la cura del prossimo; ma come se mi trovassi nel medesimo ospedale, ti parlo della comune malattia e divido con te le medicine. Perciò ascoltami come se parlassi con me stesso.

Chiara Monique

Official Blog

LoShame

Fashion Blogger

AMERICA ON COFFEE

Americans' daily coffee ritual.....

VALENTINE MOONRISE

Parole di una sconosciuta

lettererumorose

Chi accumula libri accumula desideri; e chi ha molti desideri è molto giovane, anche a ottant’anni. (Ugo Ojetti)

THE GOLDEN BIG VALLEY

IL NUDO INTEGRALE DELL'ANIMA

dani58blog

semplicemente. . . . . emozioni

rigantur mentes

La rosa è senza perché: fiorisce perché fiorisce, a se stessa non bada, non chiede d’esser veduta. (A. Silesio)

Matrimonio Cristiano

via di santità e felicità

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: