Soufflè di Primavera…con 13 ERBE SPONTANEE, delizioso e molto economico…


Credere

Credere
e nella natura
lasciarsi trasportare
divenire parte di essa
per assaporare
l’altro
quel che è celato
agli occhi
e visibile al cuore.
 Poesia  dal blog  Il mio giornale di bordo 

antodesimone.wordpress.com/

2015-04-10 17.24.522015-04-10 17.35.162015-04-10 16.53.582015-04-10 16.52.19

 In cucina con Nonsolononna e le sue… erbe selvatiche

Uno degli insegnamenti più grandi lasciatomi da mia nonna è stato di osservare con attenzione ogni erba del prato. Lei aveva vissuto con 4 figli i grandi momenti di carestia dovuti alla guerra, aveva un piccolo orto e  seguiva molto le usanze in cucina che avevano allora i conventi Francescani,  attraverso la parola di San Francesco erano abituati a lodare qualsiasi creatura vivente. Lei conosceva il nome delle erbe spontanee che crescevano nel proprio orto e intorno ai campi vicino e sapeva come servirsene, ricavandone veri e propri manicaretti.

Molte delle piante che solitamente chiamiamo infestanti, sono spesso a nostra insaputa delle” prelibatezze in cucina”, impensabile per me, che ero abituata fino a qualche anno fa a frequentare solo Supermercati o grandi negozi.

 Adesso parlerò delle loro…Proprietà Nutrizionali.

Le erbe spontanee sono un’ottimo antiossidante naturale che neutralizza i radicali liberi, preservando le nostre cellule dall’invecchiamento precoce e da svariate patologie come la gotta e lo scorbuto, contengono elevate concentrazioni di sali minerali, calcio, ferro, magnesio e potassio e soprattutto vitamine A, C, E, acido folico, riboflavina e contenuto maggiore di fibre rispetto agli altri ortaggi coltivati. In queste erbe sono quasi assenti i lipidi e i carboidrati.

     2015-04-10 17.26.112015-04-10 17.28.542015-04-10 17.24.122015-04-11 13.01.29 - Copia2015-04-10 17.40.30 - Copia2015-04-11 12.58.14 - Copia

Soufflé di Primavera alle 13 erbe spontanee

questa  ricetta è stata elaborata da me…è un’insieme di tante piccole  ricette tra le più antiche  della cucina tradizionale popolare.

 

 

  2015-04-10 17.26.282015-04-13 13.25.02

Ingredienti

12 erbe spontanee

2 cuori di carciofi

2 finocchi  tagliati a fettine fini

4 fili di erba cipollina spontanea compresa di bulbo

6 uova bio

1/2 bicchiere panna magra bio

1/2 bicchiere di latte

4 cucchiai di olio extra vergine di oliva

20 g di pecorino stagionato

30 g di parmigiano grattugiato

noce moscata

sale e pepe

1 noce di burro

Quali erbe raccogliere:

Le prime 4 erbe spontanee raccolte(partendo dall’alto del vassoio) sono:

Tarassaco-Foglie di PrimulaCimette di AparinaTimo Selvatico

 

2015-04-11 13.24.24 - Copia2015-04-10 16.58.202015-04-11 13.27.07 - Copia 2015-04-10 17.06.46

Le seconde 4 erbe spontanee raccolte(partendo dall’alto del vassoio) sono:

Cimette selvatiche di rapaOmbrellino pugliese Bocci di radicchio selvaticoCarota Selvatica

 

 

2015-04-11 13.23.48 - Copia2015-04-11 13.00.41 - Copia2015-04-11 14.28.45 - Copia2015-04-10 17.17.13

Le terze 4 erbe spontanee raccolte(partendo dall’alto del vassoio) sono:

Asparago Selvatico- Melissa- Foglie di finocchio– Piantaggine
2015-04-11 14.32.182015-04-10 17.20.232015-04-13 12.40.212015-04-10 16.33.30
 
ho poi aggiunto 2 cuori di carciofi e 2 finocchi a fettine… un vero piatto ricco di Salute e di Primavera
2015-04-13 12.40.05 - Copia2015-04-11 14.28.19 - Copia2015-04-13 13.16.482015-04-13 12.48.43
come fare:
  1. Pulire con abbondante acqua le 13 erbe, e lessare brevemente a vapore,( così rimarranno integre le proprietà nutrizionali), tutte le 12 erbe escluso l’erba cipollina.
  2. Tagliare a fettine sia i carciofi che i finocchi, cuocerli leggermente a vapore.
  3. In una padella mettere 4 cucchiai di olio, i 4 bulbi di erba cipollina tagliata a pezzetti e le foglie sminuzzate.
  4. Aggiungere le erbe lessate a vapore, i carciofi e i finocchi e saltare per 5 minuti aggiungendo 3 cucchiai di acqua e 2 di olio di oliva.
  5. In una terrina sbattere 6 uova, solo tuorli con 1/2 bicchiere di latte e 1/2 bicchiere di panna magra, noce moscata, sale e pepe, abbondante parmigiano con 30 g di pecorino stagionato.
  6. Aggiungere all’impasto di tuorli, quello delle erbe con finocchi e carciofi, fatte cuocere precedentemente nell’erba cipollina e olio di oliva.
  7. Sbattere a neve le 6 chiare d’uovo e aggiungerle con un lento movimento dal basso verso l’alto all’impasto di tuorli e erbe.
  8. Cospargere il fondo delle pirofile con burro e passare poi pangrattato, versarvi l’impasto e livellare bene, non devono rimanere bolle di aria.
  9. Cuocere in forno ventilato a 180° precedentemente riscaldato, per circa 35 minuti, non aprire il forno fino a cottura ultimata, altrimenti il soufflè si sgonfia.
2015-04-10 17.33.192015-04-13 13.15.062015-04-13 13.16.162015-04-13 13.16.48
Annunci

38 responses to this post.

  1. Posted by Ralph on 02/06/2015 at 15:48

    Sono stato con molti dei tuoi post Manuela. Vedo che amate i fiori e le erbe. Lei è anche un ottimo cuoco. Grazie per avermi mostrato queste cose. 😀 ❤

    Mi piace

    Rispondi

  2. Come sei brava!!! mi piacerebbe conoscere tante erbe come te, abito in campagna e un pò le conosco, ma mi piacerebbe conoscerne di più, sai che ho tanta melissa nel mio giardino e non lho mai usata, ho visto che messa in questa preparazione,conosci altri usi?

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  3. Il riconoscimento delle erbe spontanee è davvero una cosa che mi piacerebbe imparare. Purtroppo dovrei fare un corso perchè delle mie attuali conoscenze non mi fido molto.

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • in effetti Marco dovresti…se capiti verso Arezzo fammi sapere potrei aiutarti, molte erbe si rassomigliano…ma io in questo periodo non mangio che quelle , oggi asparagina…sono un ottimo ricostituente e veramente buone, oggi ho raccolto anche l’acacia o robinia e faccio delle frittelle dolci mi hai ispirato tu e Lorena ieri. Comincia dal mio soufflè (ho messo tutte le erbe elencate se hai problemi a trovarle ti cambio erba) o dal risotto alle 3 ortiche nell’altro mio post, da quelle che conosci insomma… ma chiedimi quando vuoi spiegazioni perché sai esiste anche la cicuta…e ne sa qualcosa Socrate. Buona Serata a presto

      Liked by 1 persona

      Rispondi

      • Comincerò dal risotto… Almeno le ortiche le so riconoscere e poi… basta toccarle per avere la conferma che sono loro! 😉

        Liked by 1 persona

      • non solo… la paretaria la trovi ovunque e non punge si appiccica ai vestiti ,quando ero piccola facevo i disegni con questa erba, guarda bene la mia foto penso che c’è l’hai anche in giardino , mi raccomando Bio e l’altra e la finta ortica o finta salvia fa i fiori rosa-violacei e non punge, stacca sempre le parti più tenere le punte ok? oppure le altre foglie le usi per il decotto ricostituente. Buona Fortuna e pubblica il post sono curiosa di vedere il risultato se sei in dubbio mandami una foto

        Liked by 1 persona

  4. Wow. Le erbe spontanee, che una volta le nonne usavano sapientemente, hanno un forte fascino. Devono essere pure buone a giudicare dalla ricetta!!! Molto invitante…ma certo, da sola avrei proprio paura di sbagliare e di raccogliere qualcosa di velenoso! Ci vuole molto allenamento e occhio 🙂 Complimenti!!!

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • Si Debbie quello che dici riguardo alle erbe è vero, dobbiamo conoscerle e molto bene, ci vuole un poco di tempo e tanta pazienza, ma ne vale la pena …quando le hai conosciute non le lasci più, e non solo in cucina, ma anche come rimedio naturale ai vari problemi di salute, oppure in cosmesi, nelle pulizie giornaliere in casa, io uso molto prodotti fatti in casa da me. Cosa importante devono essere assolutamente BIO. Grazie per il tuo commento al prox post sarà ancora su un’altra meravigliosa pianta che amo particolarmente. Un Abbraccio

      Liked by 1 persona

      Rispondi

  5. Posted by salvo on 25/04/2015 at 09:58

    complimenti davvero ottime pietanze , grazie

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  6. Lo sai che ti invidio, vero Manuela?! La Natura è proprio bellissima e generosa.

    Mi piace

    Rispondi

    • Cara Silva,, e vero mi sento molto fortunata di poter vivere ogni giorno a stretto contatto con la natura e assistere ai suoi meravigliosi cambiamenti ,
      Credo che comunque ,ogni posto ha un fascino particolare, ho ancora in mente il bellissimo glicine nel tuo terrazzo ela stupenda vista sulle montagne meravigliosoooo! Un abbraccio

      Mi piace

      Rispondi

  7. Che belle immagini e delizioso il tuo Soufflè 🙂

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  8. …immagino il profumo…

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  9. mmm dovrei passare da te a fare un corso di…raccolta delle erbette selvatiche
    oltre che di cucina
    notte

    Liked by 1 persona

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Brainisntafterthought

HER YENİ GÜN YENİ BİR SEN OL

WilliWash

A Magazine That Delves Into All Things LIFE.

La poesia porta lontano - Poetry goes far away

Marco Vasselli's blog from 2006 - Powered by Sabina , Laura Lena Forgia, Alexis Ghidoni , Anna Guarraia, Carlo Gori ♥ Undicesimo anno ♥

Nosce Sauton

"Tu mi dai consigli?" potresti dire. "Li hai già dati a te stesso, ti sei corretto? Perciò ti dedichi a correggere gli altri?" No, non sono così impudente da volere assumermi, io malato, la cura del prossimo; ma come se mi trovassi nel medesimo ospedale, ti parlo della comune malattia e divido con te le medicine. Perciò ascoltami come se parlassi con me stesso.

Chiara Monique

Official Blog

loshame.wordpress.com/

Fashion Blogger

AMERICA ON COFFEE

Americans' daily coffee ritual.....

VALENTINE MOONRISE

Parole di una sconosciuta

lettererumorose

Chi accumula libri accumula desideri; e chi ha molti desideri è molto giovane, anche a ottant’anni. (Ugo Ojetti)

THE GOLDEN BIG VALLEY

IL NUDO INTEGRALE DELL'ANIMA

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: